sabato 22 febbraio 2014

Lanzarote: giorno 2

Mi sono svegliata con un dolore alle braccia "Ma che cavo" non ho fatto in tempo a dire "lo" che avevo capito, la bici di ieri. Sì perché uno va in bici e corre e il giorno dopo gli fanno male le braccia :-). E già, il vento, era così forte che evidentemente ho fatto una faticaccia per tenere la bici sulla strada. Non potevo fare altro che cercare di mandar via il pensiero, il programma prevedeva un'ora di nuoto in mare.

Playa Blanca 2014

Freddo all'inizio, ma è normale, ma quello che è strano è che dopo essermi riscaldata ho iniziato di nuovo a sentire freddo, soprattutto alle braccia negli ultimi 600 metri tanto che volevo uscire prima. Ma sono rimasta in acqua e fatto tutto l'allenamento.

Tornata in albergo ho mangiato un boccone, un po' di pollo con pomodori e sono uscita in bici. Volevo fare più di ieri ma in realtà non so che pensare di questi allenamenti. O fai una faticata contro vento che più che un allenamento di bici ti sembra una sessione di potenziamento oppure se hai vento a favore ti lasci trasportare senza riuscire a pedalare. Insomma non mi sembra un granchè. Proprio a causa di questo vento ho deciso di cambiare programma, non decido quanti chilometri fare ma  quanto fare di "potenziamento", in termini di tempo. Certo può sembrare strano ma credo che per questa volta sia la cosa migliore per me. Abito a Playa Blanca, all'estremo sud dell'isola e c'è una sola strada per uscire da lì, controvento in uscita. Così oggi mi sono detta che avrei dovuto fare 1 ora e 40 controvento e poi tornare veloce con il vento alle spalle. È diventato un po' di più di quello che avevo  programmato e sono ritornata dopo 2 ore e 40. Più vento e più dislivello di ieri, ma va bene. Gli ultimi chilometri, anche se con vento a favore sono stati una sofferenza.

In albergo mi sono riscaldata con una tazza di te caldo e poi via di corsa, 40 minuti dopo era l'allenamento della giornata finalmente completo :-).

Ora sono appena ritornata da una passeggiata fatta nel centro del paese, se così si può chiamare, ma devo essere sincera potevo risparmiarmela. Ora sono stanca morta. Vado a letto, domani è un altro giorno.....di allenamenti. Buona notte!

Nessun commento:

Posta un commento